I deserti più spettacolari di Africa, Europa e Medio Oriente

scritto da Cristina Grifoni per la sezione: Idee da scoprire

Con le rocce scolpite dal tempo e le dune plasmate dal vento che toccano l’orizzonte, i deserti di Africa, Medio Oriente ed Europa attirano gli avventurieri più coraggiosi del mondo da millenni. La vastità del deserto e il suo fascino senza tempo creano uno scenario a dir poco surreale dove lasciarsi andare alla contemplazione. Un deserto è un'area in cui manca acqua dolce in superficie, con precipitazioni quasi inesistenti che non arrivano a toccare i 25 cm l’anno. Tuttavia, è proprio questa mancanza a creare paesaggi spettacolari e molto diversi tra di loro, che si contraddistinguono anche per la sorprendente biodiversità: qui sopravvivono svariate specie di flora e fauna introvabili altrove che sono riuscite ad adattarsi alle estreme condizioni di un habitat di sola roccia e sabbia. Se volete esplorare queste meraviglie naturali potete avventurarvi alla scoperta con tour per tutta la famiglia o con attività all'insegna dell'adrenalina, scegliendo tra una varietà di opzioni perfette per ogni tipo di viaggiatore. Ecco i deserti più belli da esplorare in Africa, Europa e Medio Oriente.

Unitevi a una carovana a dorso di cammello nel deserto del Sahara

Il Sahara è il deserto più grande e famoso del mondo: si estende attraverso l’intero continente africano, dall’Atlantico al Mar Rosso. Uno dei Paesi migliori per visitarlo e ammirarne l'incredibile paesaggio di sabbia è sicuramente il Marocco, dove, una volta fuori dai sontuosi ambienti dell’hotel Rabat Marriott, potrete partire all’avventura unendovi a una carovana di cammelli e passeggiando tra gli “erg”, le imponenti dune spazzate dal vento. Il lento procedere dei cammelli vi porterà indietro nel tempo, all’epoca dei mercanti in viaggio sulle antiche rotte commerciali. Ma se gli spostamenti rilassanti non fanno per voi potete sempre scegliere un mezzo più veloce, scivolando sulle dune con una tavola da sandboarding o guidando un veicolo 4x4.

Le sabbie sahariane del sud della Tunisia, invece, sono sembrate così extraterrestri a George Lucas da portarlo a girare qui il suo Guerre stellari, arrivando persino a chiamare un pianeta del film con un adattamento del nome della città tunisina di Tataouine. Oggi è ancora possibile visitare il set cinematografico abbandonato e gli “ksour”, i granai fortificati dal tetto rotondo, prima di dirigersi verso la capitale per concedersi un magnifico soggiorno tra i comfort e i servizi del raffinato Tunis Marriott.

Caronava di cammelli

Unitevi a una carovana a dorso di cammello e percorrete la vastità del Sahara nel modo più tradizionale (Foto: Getty Images)

Ascoltare il canto delle grandi Dune del Qatar

Il più grande deserto di sabbia del Qatar si trova appena fuori Doha. Tuttavia, una volta approdati sulle morbide dune color ruggine, il brusio cittadino sarà solo un ricordo lontano. Se volete sperimentare i panorami desertici con una buona dose di adrenalina potete divertirvi alla guida di un quad o praticando il dune-bashing. I viaggiatori più temerari potranno sfrecciare sulle dune del Qatar, vicino a Mesaieed, a circa 40 chilometri a sud della capitale. Per un’esperienza nel deserto più rilassata, ma altrettanto emozionante, potrete ascoltare il canto della natura nel vero senso della parola con le Singing Dunes: l'incontro tra le dune e il vento produce infatti un particolare fenomeno sonoro, una sorta di incessante ronzio delle sabbie, come un canto che proviene da lontano, che allieterà le vostre orecchie mentre il paesaggio riempirà di meraviglia i vostri occhi.

Se amate avere degli obiettivi e delle mete da raggiungere anche nelle vostre esplorazioni, percorrete il sentiero nel deserto che conduce al pittoresco Inland Sea, il Mare Interno, una riserva naturale protetta dall’UNESCO che ospita fenicotteri, orici e cammelli, oppure arrivate ai petroglifi di Al Jassasiya, un bellissimo sito poco conosciuto situato nell'estremo nord del Paese, dove potrete ammirare circa 900 incisioni rupestri, le più antiche delle quali risalgono al Neolitico. Dopo aver contemplato l’antica arte rupestre, cercate ristoro tra i comfort raffinati del The St. Regis Doha, attento alle esigenze dei viaggiatori del XXI secolo: abbandonatevi a un soggiorno dall’eleganza discreta, assaporate delizie gastronomiche e pianificate l’avventura del giorno dopo.

A caccia di tartufi nel Kalahari in Africa

Il vasto Kalahari non è un vero e proprio deserto, ma una savana semidesertica che si estende tra Botswana, Namibia e Sudafrica. Un luogo che, nonostante le condizioni climatiche estreme, ospita più flora e fauna di quanto si possa credere. Basti pensare che le popolazioni locali raccolgono tra le fessure della roccia e nella sabbia un raro tipo di tartufo che cresce solo qui, una vera delizia. Il Kalahari comprende svariate aeree protette all’interno del suo territorio, la più interessante delle quali è sicuramente la Riserva faunistica del Kalahari centrale del Botswana, che copre quasi il 10% del Paese. Qui potrete fare un safari per avvistare ghepardi, leopardi, leoni neri, gnu, kudu e altri esemplari. Oltre alle meraviglie naturali, scoprite un lato molto diverso del Botswana con un soggiorno nella vivace capitale Gaborone, dove il Protea Hotel Gaborone Masa Square vi accoglierà con tutto ciò di cui ha bisogno un giramondo affaticato dal deserto prima di partire per la prossima avventura.

Ghepardi nel Kalahari

I visitatori del Kalahari restano spesso sorpresi la sua ricca varietà di flora e fauna: partecipate a un safari per avvistare i ghepardi (Foto: Getty Images)

Fare incontri ravvicinati nel Deserto Bianco in Egitto 

Con le sue bizzarre formazioni rocciose che emergono dal terreno come funghi appena spuntati, il Deserto Bianco in Egitto non ha eguali sulla Terra. Le sue rocce di sabbia bianca come la neve sono state laboriosamente scolpite dal vento e compongono uno scenario spettacolare, che diventa ancora più incredibile in quei punti dove la polvere candida ricopre le cime delle dune color arancio, regalando al paesaggio un aspetto quasi surreale. Tra le creature che vivono in quest'area protetta ci sono le gazzelle, gli sciacalli e il fennec (adorabile esemplare di volpe del deserto). Dopo aver fatto incontri ravvicinati con gli strani animali del luogo, dirigetevi verso la capitale egiziana, Il Cairo, e andate a rilassarvi presso il maestoso Marriott Mena House Cairo, situato a brevissima distanza da un altra struttura rocciosa ben più nota e tra le sette meraviglie del mondo antico: la Grande Piramide di Giza.

Scoprire la cultura beduina nelle Wahiba Sands in Oman

A primo impatto il deserto sembra immobile, eppure i venti spostano costantemente la sabbia, plasmando ogni giorno un paesaggio nuovo, dove nessuno riesce a lasciare traccia del proprio passaggio. E forse è proprio il suo essere senza forma, senza tempo e senza memoria a renderlo così affascinante. Un luogo che possiede tutte queste caratteristiche è Wahiba Sands, le “sabbie orientali” della regione desertica dell’Oman, che prende il nome da una tribù beduina autoctona. Per un’esperienza davvero interessante vi consigliamo di far visita alla comunità beduina sperimentando la loro calorosa ospitalità, assaporando carni cotte a fuoco lento e gustando lunghe tazze di tè alla menta nell'attesa dell’arrivo di un tramonto rosso fuoco. Per raggiungere questo luogo dovrete sfrecciare sulla sabbia a bordo di un veicolo 4x4, per poi fare rotta verso Mascate dove vi attende lo splendido Al Bustan Palace, A Ritz-Carlton Hotel, una struttura raffinata che ricorda un’oasi nel deserto, in cui potrete vivere uno dei soggiorni più lussuosi dell’Oman, in una sontuosa rivisitazione della tipica ospitalità beduina.

Camminare su Marte in Giordania... nel Wadi Rum

Set cinematografico di famosi film tra cui Dune e Sopravvissuto -The Martian, l’iconico paesaggio marziano del Wadi Rum in Giordania è ormai una star del grande schermo. Una volta "atterrati" qui non avrete un’astronave a vostra disposizione, ma potrete vagare tra le dune color ocra a dorso di cammello, a bordo di un veicolo 4x4 o a piedi. Le sue infinite distese di sabbia sono sovrastate da enormi faraglioni di arenaria che nascondono petroglifi preistorici e iscrizioni, preziose testimonianze del millenario passaggio di coraggiosi esploratori. In compagnia di una guida beduina potrete scalare Jabal Umm ad Dami, la vetta più alta della Giordania con i suoi 1.854 metri. Ma la maestosità dei faraglioni del deserto non può competere con l’imponente W Amman, che si erge alto e fiero nel cuore del moderno quartiere Al-Abdali, nella capitale.

Wadi Rum, Giordania

Il Wadi Rum in Giordania è caratterizzato da faraglioni di arenaria che si ergono maestosi nel deserto (Foto: Getty Images)

Alla scoperta delle meraviglie del Deserto del Namib in Africa

Le dune rosso ruggine del Namib si stagliano sul blu cobalto dell’oceano Atlantico che lambisce il margine occidentale di questo favoloso deserto della Namibia. Si ritiene che il Namib sia uno dei deserti più antichi del mondo e che nelle sue regioni più aride cadano appena 2 mm di pioggia all’anno. Per scattare una foto d’autore recatevi a Dead Vlei: questo luogo, il cui nome significa “palude morta”, è una suggestiva depressione un tempo bagnata da un corso d'acqua poi interrotto dall'avanzare delle dune di sabbia che ora la racchiudono, oggi famosa per il grande contrasto di colori e le sue centinaia di alberi di acacia morti. A causa del clima estremamente caldo e secco, gli alberi non si sono decomposti e appaiono scheletrici, quasi pietrificati, creando un paesaggio a dir poco surreale. Se volete proseguire la vostra vacanza d’esplorazione, fate tappa al Protea Hotel Zambezi River Lodge, porta d’accesso alle Cascate Vittoria e al Parco Nazionale Chobe.

Avventure in Medio Oriente, nel leggendario Quartiere Vuoto

Il Rub al Khali, meglio noto come Quartiere Vuoto, è la più grande distesa di sabbia ininterrotta del pianeta, che comprende parti dell’Arabia Saudita, degli Emirati Arabi Uniti, dell’Oman e dello Yemen. Attraversare questo mare di sabbia ha rappresentato una sfida per molti esploratori amanti del brivido, a partire dal britannico Wilfred Thesiger, autore del libro Arabian Sands, incentrato sulle avventure del suo coraggioso viaggio. Prima di partire per la vostra epica spedizione, fatevi un’idea della vastità del deserto ammirandolo dall’Edge of the World, lo spettacolare osservatorio panoramico alto ben 345 metri e facilmente raggiungibile da Riyadh. Se siete amanti dei grandi spazi, il Four Points by Sheraton Makkah Al Naseem a La Mecca è la soluzione ideale per soggiornare nei pressi del Quartiere Vuoto e concedersi una vacanza in una raffinata struttura in puro stile ottomano con un servizio impeccabile.

Il Quartiere Vuoto

Il Quartiere Vuoto, il più grande deserto di sabbia ininterrotto della Terra, ha un fascino intramontabile per i viaggiatori (Foto: Getty Images)

Scoprire un deserto unico in Islanda

Quando si pensa al deserto vengono in mente lunghe carovane di cammelli tra le dune ed esili nomadi col turbante sotto il sole cocente. Ma non tutti i deserti del pianeta sono caldi e le Highlands islandesi ne sono la prova lampante. Questi 40.000 chilometri quadrati di natura nel cuore del Paese sono noti come il “deserto vulcanico” perché, anche se la pioggia cade spesso, viene velocemente assorbita dalla roccia vulcanica, lasciando la superficie completamente arida. Solo la flora e la fauna più resistenti fanno degli altopiani islandesi la loro casa, un deserto unico al mondo caratterizzato da oasi di muschi e felci al posto delle palme. Le renne saranno probabilmente la vostra sola compagnia in queste lande remote, dove sentirete risvegliarsi l'ancestrale passione umana per le esplorazioni e la voglia più moderna di immortalare questo scenario suggestivo in fotografie spettacolari. Dopo le vostre avventure nella natura selvaggia, tornate a Reykjavík per respirare aria di città e concedervi un soggiorno con i servizi a cinque stelle del The Reykjavík EDITION, per concludere ogni giornata nel modo migliore.

Seguire il volo delle aquile nei cieli di Tabernas in Spagna

Il clima fresco e umido d’Europa non lascia spazio ai grandi deserti, anche se ci sono degli angoli che possono essere dichiarati tali e tra questi figura il deserto di Tabernas con i suoi caratteristici calanchi, un’area protetta incastonata nella parte sudorientale della Spagna, in Andalusia, dove i cespugli di macchia punteggiano colline color tortora, le lucertole dalla coda rossa scorrazzano nei letti aridi dei fiumi e le aquile solitarie si librano in volo in un cielo senza pioggia. Il deserto di Tabernas è detto il “Far West” della Spagna, e non a caso ha fatto da sfondo a molti film, tra cui decine di spaghetti western, Indiana Jones e Lawrence d’Arabia. Dopo un tour di questo deserto nella provincia di Almería, andate a rinfrescarvi nelle vicine acque del Mediterraneo soggiornando al The Westin La Quinta Golf Resort & Spa, Benahavis, Marbella. A far da cornice a questo rifugio di charme, le maestose montagne della Sierra Blanca.

Tabernas, Spagna

I calanchi del sud-est dell'Andalusia, in Europa, sono quanto di più vicino a un deserto (Foto: Getty Images)

Fuggire dalla città tra le dune di Abu Dhabi

Che siate qui per lo shopping di lusso, per il mare d’inverno o per una vacanza rilassante, gli Emirati Arabi Uniti sono una destinazione perfetta in ogni periodo dell’anno. Ma potrete dire di averli visti davvero solo dopo essere stati nel deserto. Appena fuori i confini della città, ma sempre all’interno dell’emirato di Abu Dhabi, morbide dune dorate si alzano verso il cielo e delineano uno scenario sublime che si estende a perdita d'occhio. Dopo giornate di divertimento nei parchi a tema della capitale, scegliete di fare un giro adrenalinico sulle “montagne russe” di sabbia a bordo di una Land Rover: a farvi emozionare a tutta velocità ci penserà un autista esperto. Se intendete prolungare la vostra permanenza nel deserto, concedetevi un soggiorno di charme presso il raffinato Al Wathba, a Luxury Collection Desert Resort & Spa, Abu Dhabi, che impreziosisce lo scenario del deserto con la sua sontuosa architettura tradizionale.

Pubblicato il: September 08, 2022

Dove soggiornare

Prenotate ora da 206 USD / notte
Prenotate ora da 149 USD / notte
Prenotate ora da 299 USD / notte
Prenotate ora da 122 USD / notte
Prenotate ora da 40 USD / notte
Prenotate ora da 158 USD / notte
Prenotate ora da 148 USD / notte
Prenotate ora da 126 USD / notte
Prenotate ora da 120 USD / notte
Prenotate ora da 113 USD / notte
Prenotate ora da 97 USD / notte
Prenotate ora da 250 USD / notte
Prenotate ora da 328 USD / notte
Prenotate ora da 261 USD / notte
Prenotate ora da 214 USD / notte
Prenotate ora da 184 USD / notte
Prenotate ora da 207 USD / notte
Prenotate ora da 243 USD / notte

Articoli collegati

Idee da scoprire

Sette affascinanti città costiere in Europa da inserire nella lista dei desideri

Idee da scoprire

Vivete la magica atmosfera dei migliori mercatini di Natale in Europa

Idee da scoprire

Scoprite il Maghreb, tra cultura millenaria e natura mozzafiato

Viaggiate in tutta serenità

Migliore tariffa garantita
Cancellazione flessibile
Impegno alla pulizia
Servizi contactless
Seguiteci: