Una bellissima spiaggia della Costa Smeralda in Sardegna (foto: Getty Images)

La Sardegna è la seconda isola più grande d’Italia, una favolosa regione che vi aspetta con le sue spiagge bianche lambite da limpide acque turchesi, spesso paragonate a quelle dei Caraibi. Qui troverete i resort chic della Costa Smeralda, le calette appartate del nord-ovest, gli arcipelaghi da sogno come La Maddalena o le selvagge dune dell’estremo sud. Il mare è davvero spettacolare e, nonostante la temperatura sia sempre un pochino fredda per via delle correnti marine, specialmente al nord in prossimità dello stretto delle Bocche di Bonifacio, la bellezza della costa e i colori dell'acqua saranno un richiamo irresistibile per un tuffo tra le infinite tonalità di blu.

L'isola vanta anche molteplici itinerari culturali: programmate una visita a città come Alghero, con la sua architettura in stile catalano, Bosa, con un abitato dai colori pastello, e Cagliari, la vivace capitale piena di eventi. Se ne avete la possibilità, ritagliatevi del tempo per esplorare l’entroterra, dove troverete scenografiche montagne con sentieri escursionistici di ogni livello, vigneti a perdita d'occhio, villaggi sospesi nel tempo e preziosi siti di antiche civiltà, tutti poco frequentati dal turismo di massa.

I luoghi imperdibili in Sardegna

Costa Smeralda

La Costa Smeralda, così chiamata per le sue brillanti acque dal colore verde-azzurro, è un tratto di quasi 20 chilometri dove si susseguono le spiagge più belle della Sardegna. Uno dei punti migliori da visitare è la Spiaggia del Principe, una mezzaluna di sabbia bianca e acqua cristallina incorniciata da rocce di granito rosa. Più esclusiva la Spiaggia del Grande Pevero, dove potete trovare moto d'acqua a noleggio e vivaci bar sulla sabbia. Sul punto più alto della costa sorge il borgo più glamour dell'intera Sardegna: il borgo di Porto Cervo, località balneare nata negli anni '60 per volere del Principe Aga Khan. Questo regno delle vacanze di lusso è una sorta di parco giochi per famiglie reali, presidenti e magnati, con le sue strade acciottolate illuminate da sfarzose boutique, ristoranti gourmet e un elegante porticciolo colmo di grandi yacht. Qui si trovano anche i migliori alberghi e le spa più esclusive di tutta l'sola, tra cui l'iconico Hotel Cala di Volpe, Luxury Collection Hotel, Costa Smeralda e il Cervo Hotel, Costa Smeralda Resort affacciato sulla mitica Piazzetta. 

Alghero

Circondato da mura di pietra dorata e situato a un paio di ore di strada dalla Costa Smeralda (verso ovest), il centro storico di Alghero è uno dei luoghi da visitare in Sardegna. L’influenza spagnola, a seguito dell’invasione del XIV secolo, è ancora ben visibile nella sua architettura catalana e si ritrova anche nel dialetto: non a caso la città è conosciuta come la "Piccola Barcellona". Perdetevi tra i suoi vicoli acciottolati, sbirciate nelle splendide chiese e passeggiate lungo le mura cittadine, costellate da imponenti bastioni. Fermatevi in uno dei ristoranti lungo le mura per una cena a base di pesce, da gustare al tramonto.

La Maddalena

La Maddalena

La Maddalena è il bellissimo arcipelago di oltre 60 isole, vicinissimo alla Costa Smeralda (foto: Getty Images)

Questo splendido arcipelago di oltre sessanta isole è un parco nazionale geomarino e si trova a breve distanza di navigazione dalla Costa Smeralda. All'interno di questo paradiso naturalistico, in cui flora e fauna prosperano in uno scenario incontaminato e dove è frequente avvistare i delfini, si trovano calette di infinita bellezza, come la spiaggia rosa di Budelli, un gioiello raro. Nuotare nelle limpide acque turchesi è la principale attrattiva, ma si può anche attraccare all'isola più grande, La Maddalena, per pranzare in uno dei vivaci ristoranti del porto e curiosare tra le boutique.

Cosa mangiare in Sardegna

Aragosta e vongole veraci

Spaghetti alle vongole

Tra le specialità della Sardegna, gli spaghetti alle vongole (foto: Getty Images)

I frutti di mare dominano i menu dei ristoranti sardi lungo la costa. I piatti da provare sull'isola sono l'aragosta, una specialità di Alghero, e la pasta ai frutti di mare, come gli spaghetti alle vongole. Tra i ristoranti migliori per scoprire le prelibatezze della Sardegna segnaliamo Le Grand dell'Hotel Cala di Volpe, dove lo chef Maurizio Locatelli stupisce con i piatti della tradizione come il branzino in crosta di sale, e Quattropassi al Pescatore, l'unico ristorante di Porto Cervo che vanta una magnifica terrazza sull'acqua. 

Porceddu sardo

Il porceddu, maialino da latte cotto alla brace al profumo di mirto e ginepro, è un piatto della tradizione che merita un assaggio. Provate questa specialità, la cui carne si scioglie in bocca, in un agriturismo come La Colti, dove il porceddu viene arrostito allo spiedo nel bel mezzo del cortile.

Culurgiones e malloreddus

Sardin 3 1.jpg

I culurgiones sono gustosi ravioli ripieni di formaggio, tipici della tradizione sarda (foto: Getty Images)

Tra i formati di pasta tipica dell'isola i culurgiones sono sicuramente i più famosi. Si tratta di ravioli di pasta fresca ripieni di patate, pecorino sardo e menta fresca. Da non perdere anche i malloreddus, gnocchetti rigati che tanto assomigliano a piccole conchiglie, spesso serviti con un ragù di salsiccia. Provateli a Sa Domu Sarda a Cagliari o imparate a farli da soli presso la Tenuta Pilastru. 

Vino cannonau

Le pendici assolate dell’entroterra montuoso sono occupate da distese di vigneti, molti dei quali coltivano il Cannonau, il vitigno a bacca nera più diffuso in Sardegna. Il miglior vigneto da visitare per una degustazione di questo buon vino fruttato è la Cantina Dorgali.

Seadas e mirto

Chiedete a qualsiasi sardo di nominare il suo dolce preferito e non esiterà: queste paste fritte ripiene di ricotta profumata al limone o di pecorino, irrorate di miele, sono da capogiro. Spesso vengono servite con del buon mirto, il tipico liquore agrodolce della Sardegna.

Le migliori cose da fare in Sardegna

La Pelosa

Una delle spiagge più belle della Sardegna è La Pelosa (foto: Getty Images)

Con oltre mille chilometri di costa, la Sardegna è una regione dove andare in spiaggia è una prerogativa. Una delle spiagge più belle è La Pelosa, all'estremità nord-occidentale dell'isola. Qui, a due passi da Alghero, troverete una striscia di sabbia bianca lambita da acque caraibiche, sovrastata da una torre di avvistamento aragonese.

Oltre alle spiagge, una delle cose migliori da fare in Sardegna è esplorare il Supramonte, una vasta distesa di boschi lussureggianti e cime aspre, con sentieri panoramici per escursioni a piedi e in bicicletta. Per una gita imperdibile, visitate l'antico villaggio di Tiscali, un gruppo di abitazioni preistoriche nella spettacolare cornice di una caverna, niente meno che in cima alla montagna. La Gola su Gorropu, la gola più profonda d'Italia, divide in due il possente massiccio del Supramonte. In questo luogo potrete divertirvi con il torrentismo o il trekking ed esplorare così le profondità più inaccessibili della gola.

Anche una visita a Cagliari, la capitale storica della Sardegna, vale il viaggio. L'architettura medievale, le antiche rovine romane e una serie di musei ne fanno una meta culturale da non perdere, soprattutto se vi trovate nella parte meridionale dell’isola. 

Per un memorabile viaggio in auto, percorrete la sinuosa strada costiera che collega Alghero a Bosa, la città più pittoresca della Sardegna. Le sue case variopinte, con un'alternanza di colori pastello e tinte più sgargianti, sorgono ai piedi di una lussureggiante collina dominata da un castello. Una vera cartolina tutta da fotografare…

Gioielli nascosti in Sardegna

Nuraghi in Sardegna

Ci sono circa 7.000 nuraghi sparsi in tutta la Sardegna e risalgono a cinque millenni fa (foto: Getty Images)

Espressioni di un'antichissima civiltà, i nuraghi sono una delle attrazioni più interessanti della Sardegna. Vi consigliamo di esplorare i luoghi dove sorgono queste misteriose torri coniche realizzate in pietra. Circa 7.000 strutture del genere sono sparse in tutta la Sardegna e risalgono a cinque millenni fa. La più famosa è Su Nuraxi di Barumini, un sito patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Per uscire dagli usuali percorsi del turismo di massa noleggiate un’auto ed esplorate il selvaggio entroterra della Sardegna. La regione montuosa della Barbagia offre un affascinante contrasto con gli sfavillanti resort alla moda della costa. Molti dei quieti villaggi di montagna ospitano murales di street art che ben rappresentano la cultura e le tradizioni locali. Tra i paesi da non perdere c'è Orgosolo, dove si contano circa 150 murales, realizzati a partire dalla fine dagli anni Sessanta. 

Curiosità e suggerimenti

I sardi sono orgogliosi della propria isola e della loro bandiera: la vedrete sventolare ovunque e apparire su ogni oggetto, tra cui ombrelloni, asciugamani, magliette e, ovviamente, sull'etichetta dell'onnipresente birra sarda Ichnusa. Conosciuta come "I Quattro Mori", si pensa che rappresenti quattro principi mori che furono sconfitti dal re d'Aragona nel lontano 1096.

Pubblicato il: novembre 11, 2022

Ultimo aggiornamento: dicembre 13, 2023

Dove soggiornare

Prenotate ora da 370 USD / notte
Prenotate ora da 472 USD / notte

Articoli collegati

Idee da scoprire

Alla scoperta di nuovi orizzonti: le migliori città europee per una vacanza da sogno

Idee da scoprire

Incantevole Grecia del nord: Salonicco e altri tesori nascosti

Natura e aria aperta

Relax all'aria aperta: 9 giardini d'hotel tra i più straordinari al mondo

Marriott Bonvoy Logo

Iscrizione gratuita, possibilità illimitate

Guadagnate punti che potete utilizzare per esperienze incomparabili e pernottamenti gratuiti presso i nostri straordinari brand alberghieri.

Iscrivetevi gratuitamente
Seguiteci: